Spesso molti Runner sono imbecilli e lo dico da Runner con quasi 3.000 km al suo attivo, sia chiaro.

Talvolta alcuni Runner non valutano le condizioni in cui corrono, spesso facendosi del male.

Ma non sempre il dolore è immediato come una fascite plantare o un ginocchio dolorante perché si è scelta la scarpa sbagliata senza nemmeno sapere se si è dei pronatori o dei supinatori ma solo perché il colore è intonato al proprio outfit.

Spesso è più subdolo e bastardo e ti frega col tempo.

Quello che è successo oggi a Pechino è emblematico della seconda opzione cioè il danno a lungo termine.

I Runner della maratona di Pechino hanno corso la Maratona con polveri sottili nell’ordine dei 400 microgrammi Ppm quando il limite cautelare è a 25.

I Runner imbecilli hanno pure indossato mascherine pensando di filtrare le polveri e provocando invece un danno maggiore come è ampiamente risaputo per via del ristagno del Co2.

Praticamente come fanno molti Runner Nostrani quando corrono il primo è l’ultimo pezzo di percorso di andata o di ritorno dal parco cittadino.

E dire che basterebbe camminare quel tratto per non farsi del male e vanificare tutta la residua attività.

I Runner imbecilli, appunto.

IMG_0445.JPG